mercoledì 1 novembre 2017

CineRecensione#15: Stranger things (II stagione)

Anno: 2017
Episodi: 9
Produttore: Netflix

SPOILER SULLA PRIMA STAGIONE

Buongiorno a tutti e buon primo novembre! Avrei voluto pubblicare questa recensione ieri ma non ce l'ho fatta, quindi eccovi oggi il mio parere sulla seconda, attesa stagione di Stranger things.
È passata un anno da quando Will è tornato dal Sottosopra e Undici ha ucciso il Demogorgone. Tutto sembra tornato alla normalità: Nancy e Steve stanno insieme, i quattro amici Dustin, Mike, Lucas e Will sono tornati uniti e Joyce ha iniziato una relazione con Bob, vecchio compagno di scuola e cervellone, un uomo un po' goffo ma molto dolce, che prova in tutti i modi non solo ad essere un buon compagno per Joyce ma anche un padre per i suoi figli.
Tutto sembra andare bene. Eppure.
Cos'è la normalità dopo che hai combattuto un mostro, dopo che la ragazza di cui sei innamorato è morta per ucciderlo, dopo essere stato nel Sottosopra? Com'è possibile tornare a ciò che era prima? 
Non è possibile, infatti. E così Mike non riesce a smettere di sperare che Undi sia lì, da qualche parte, ad ascoltarlo; Nancy non riesce a superare la morte di Barb, a non sentirsi responsabile della sua morte. E Will vede qualcosa, un'ombra mostruosa nel Sottosopra che, secondo i medici del laboratorio di Hawkins, è solo il residuo del trauma subito un anno prima. Ma ovviamente non è così e un nuovo pericolo sta per abbattersi su Hawkins e i suoi abitanti.



Non ho apprezzato subito questa seconda stagione. Agli inizi, anzi, ero un po' delusa e solo dopo gli ultimi episodi e una valutazione a posteriori sono riuscita a collocare bene questa stagione.
Parto con gli elementi che non mi hanno convinta:
1. Jonathan. Lui è stato il mio personaggio preferito della prima stagione e avevo grandi aspettative per ciò che gli sarebbe successo, in particolare della sua relazione con Steve e Nancy. Invece in questa seconda stagione il suo è un ruolo assolutamente marginale e, anche se ci danno #unagioia, non basta ad addolcire l'amarezza di un'occasione mancata. E questo discorso coinvolge anche Nancy! Un personaggio che ci ho messo un po' ad apprezzare ma che poi mi aveva convinta e appassionata ed è qui protagonista di un filone abbastanza noioso e poco convincente.
2. Steve. Un personaggio non fra i migliori ma comunque che ha una sua rivalutazione, che progredisce ulteriormente in questa stagione. Solo che non mi è piaciuto il modo in cui lo hanno fatto rapportare a Nancy e Jonathan. Se della prima non voglio dire nulla per non fare spoiler, nel secondo caso posso dire tranquillamente che credo abbiano segnato un record: in otto puntate da un'ora credo che Jonathan e Steve non si siano rivolti neanche una mezza parola. Cioè, capiamoci. Questi sono innamorati della stessa ragazza, hanno combattuto esseri sovrannaturali, si sono salvati la vita l'un l'altro e... Neanche un ciao? Ma sul serio? Mah!
3. Joyce. Nel senso che - e in questa stagione è più evidente che mai - ha solo un figlio ed è Will. Jonathan è uno che casualmente vive a casa sua, è già tanto se se ne ricorda il nome.
4. Il fatto che Dustin e Lucas si innamorino della stessa ragazza. Non potete essere così cattivi, gente. Loro sono troppo puri e non se lo meritano:'(
5. In generale è meno originale della prima stagione.

Detto questo, adesso passiamo alle cose belle, e sono tante!
Per prima cosa, Undici.
Undi è la protagonista per eccellenza della seconda stagione e riprende con perizia la caratterizzazione iniziata nella prima. Ciò che amo di lei è il suo essere al limite. È una ragazzina dai poteri incredibili, cresciuta in un laboratorio e continuo oggetto di esperimenti, senza una briciola d'amore. Nel momento in cui si libera, gioca sul filo dell'instabilità. In questa stagione dovrà imparare a fare una distinzione fra giusto e sbagliato, a separare la vendetta dalla giustizia, a capire chi vuole essere. Posso solo dire che la sua scelta mi ha resa davvero orgogliosa e che è la prova di come il personaggio sia cresciuto. Ho amato il suo rapporto con Hopper, che rimane uno dei personaggi migliori della serie, così come l'ho adorata con Mike*-*
Credo che sia un'attrice molto brava ed è riuscita a interpretare bene un personaggio non certo facile e in continua crescita. Il finale con lei è stato pazzesco, sprizzava epicness da tutte le parti e io stavo morendo per i troppi feels *ha un attacco di convulsioni.
Ma in generale tutti i bimbi sono stati meravigliosi, anche se Dustin si distingue sempre per patatosità.

Un attimo di silenzio per il sorriso più tenero della tv*-*

Abbiamo qui una new entry, la rossa Max. Un'altra figura femminile, molto diversa da Undi ma ancora non ben indagata. Max è una ribelle, un vero maschiaccio che si farà incantare subito dal mondo segreto dei nostri nerd preferiti.
Per quanto riguarda gli adulti, abbiamo anche qui un nuovo personaggio: Bob, il nuovo compagno di Joyce, un uomo dolce e tenero a cui voler bene viene naturale, un eroe un po' diverso dal solito ma non per questo meno importante. Siamo tutti concordi che Bob è solo da amare, vero?
Il rapporto Joyce - Hopper continua sui binari della prima stagione: sono amici e si vogliono un sacco di bene e mi piacerebbe che il loro rapporto rimanesse sui toni dell'amicizia, ma tanto lo sappiamo tutti che sono destinati a mettersi insieme (WHY???).
In generale, Stranger things è uno strepitoso mix di musiche e ritmo. Finito un episodio ne vuoi vedere un altro, in un circolo vizioso che ti porta con le occhiaie violacee e un senso di vuoto al pensiero che manca un anno - UN ANNO! - alla terza stagione. Non si è mai stanchi, anche nei momenti in cui ero meno convinta dalla direzione presa non riuscivo a staccarmi. Gli ultimi episodi, poi, sono stati un tripudio di feels, in particolare la fine dell'ultimo, un momento bellissimo e una conclusione molto più emozionante di quella - un po' tirata via - della prima stagione. Il fatto è che, a mio parere, questa seconda stagione chiude un ciclo e con la terza se ne aprirà un altro. Per questo ci voleva un finale un po' più soddisfacente e "definitivo". Godiamocelo, perchè fra un anno ho idea che verranno di nuovo rimescolate tutte le carte e piangeremo tutte le nostre lacrime.
Che devo dirvi, anche se con un inizio un po' traballante sono di nuovo innamoratissima di questa serie e già mi mancano i personaggi e le atmosfere. La terza stagione non arriverà mai troppo presto*-*

Virginia

6 commenti:

  1. Ma sai che non ho mai visto questa serie?
    Devo assolutamente recuperarla!
    Un abbraccio!

    Nuovo post sul mio blog!
    Ti aspetto da me se ti va!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. Io ti ho già detto parecchio di cosa penso di questa seconda stagione e concordiamo su parecchie cose... sinceramente per me gli episodi iniziali sono belli quanto quelli finali, però c'era una cosa che ci tenevo a dire: concordo tantissimo quando dici che con la terza è altamente probabile che ci faranno piangere tutte le nostre lacrime: considerando il finale della seconda, ho paura che non ci regaleranno tanto presto un altro momento così dolce e tranquillo...

    RispondiElimina
  3. Eccomi! Finalmente posso leggere e commentare questa recensione.
    Io l'ho apprezzata per ragioni diverse della tua, ma una parte di me non è rimasta completamente soddisfatta. Ad esempio il percorso di Undici non è che non mi sia piaciuto, ma per certi aspetti l'ho trovato un tantino noioso, come in generale alcune storyline (Nancy e Jonathan, ma questo lo sai). Will è stato la star della stagione e secondo me il resto un po' impallidisce al confronto. Comunque, avrebbero potuta gestirla meglio.

    RispondiElimina
  4. Ciao Virginia, curiosissima di vedere questa serie che ancora devo iniziare. Veramente ma ne sono tantissime e poi aggiungiamo anche i drama, che ho in lista per colpa tua. Eh! *__*
    Comunque essendo la seconda stagione mi trovo un attimo spiazzata però leggo tanto entusiasmo da parte tua e un po' come capita anche a me, adoro quando si inizia qualcosa che non piace proprio molto e poi alla fine, ci si ritrova innamorati come sempre!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. A me sono piaciute entrambe le stagioni: la prima più originale, la seconda la ami di più perchè sei già affezionato ai personaggi!

    RispondiElimina